CONTENUTI 

 

  • LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI (RCT)  

  • Aspetti generali - fonti della Responsabilità 

    • LA RESPONSABILITÀ: Nozione e Forme di responsabilità 

    • LA RESPONSABILITÀ CIVILE: 

      • Fonti delle obbligazioni, Le obbligazioni da Contratto (art. 1218 C.C.), 

      • Le obbligazioni da Fatto Illecito (art. 2043 C.C.), 

      • Le obbligazioni da ogni altro Atto o Fatto 

    • LA RESPONSABILITÀ CONTRATTUALE ED EXTRACONTRATTUALE: Elementi costitutivi, 

      • Antigiuridicità del fatto, La capacità di intendere e volere.

      • Il Dolo e la Colpa (lieve e grave), La responsabilità per fatto altrui, L’onere della prova ed eccezioni alla regola generale,  Le responsabilità aggravate, Gli esimenti di responsabilità, Cenni di responsabilità Penale.

      • Il Danno, Il danno Patrimoniale diretto, Il danno Patrimoniale indiretto, Il danno non Patrimoniale, Il nesso di causalità, Il concorso di persone nella causazione del danno. 

      • La responsabilità solidale (art. 2055 C.C.).

      • La Prescrizione della responsabilità. 

 

  • LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO I PRESTATORI DI LAVORO (RCO)  

  • Aspetti generali - fonti della Responsabilità 

    • LA RESPONSABILITÀ VERSO I PRESTATORI DI LAVORO: Le fonti normative della responsabilità, 

    • L’assicurazione r.c.o. delle malattie professionali  

    • IL SISTEMA PUBBLICO DI TUTELA DEL LAVORATORE: La tutela costituzionale del lavoratore, La tutela obbligatoria del lavoratore, Le caratteristiche dell’assicurazione obbligatoria  

    • IL DIRITTO DI SURROGA DELL’INAIL: L’art. 10 del D.P.R. 30.6.1965, n. 1124, L’art. 11 del D.P.R. 

    • 30.6.1965, n. 1124 

    • LE NOVITA’ DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 38/2000: La riforma della prestazione assicurativa INAIL per il danno da i.p. e le malattie professionali 

    • LA RESPONSABILITÀ PATRIMONIALE DEL DATORE DI LAVORO 

 

  • L’ASSICURAZIONE di RESPONSABILITÀ CIVILE TERZI 

  • LA DISCIPLINA LEGALE GENERALE: 

    • La funzione del contratto, 

    • La delimitazione temporale: clausola Claims Made e Loss Occurence,

    • Circostanze e/o Fatti noti, ragionevolmente “passibili” di pregiudizio e non,

    • La sotto-delimitazione temporale: clausola Deeming Clause e Continuous Cover in rapporto stretto con la Continuità di Copertura,

    • Garanzia Postuma, ultra attività di copertura decennale e oltre,

    • La clausola di Buona Fede dell’assicurato,

    • L’ambito della responsabilità assicurata,

    • L’esclusione dei danni da fatti dolosi (limitatamente a quelli propri dell’assicurato), 

    • L’indennizzo del terzo danneggiato, 

    • Le spese per resistere all’azione del danneggiato, 

    • La chiamata in causa dell’assicuratore ed elementi costitutivi per una specifica copertura assicurativa, 

    • Il diritto di surroga.

 

  • LA SEZIONE R.C.T. elementi comuni:  

    • Parametro di calcolo del Premio (fatturato o addetti, eventuali limiti) 

    • Definizioni di Polizza (il valore contrattuale “accettato” di ogni singola parola),

    • La responsabilità ai sensi di Legge vs Danni assicurati in Polizza,  

    • ll Rischio assicurato (danno materiale e/o perdita patrimoniale… “La polizza può coprire la caduta dal tetto, ma non l’impatto con il suolo!”),  

    • Responsabilità Solidale (art. 2055 C.C.) fra Professionisti e/o con l’Impresa,

    • L’Oggetto del contratto (All Risk o Rischi nominati),  

    • I danni Involontariamente cagionati vs danni Accidentali,  

    • La validità territoriale e Clausola di Giurisdizione, 

    • Limiti e sottolimiti di indennizzo (massimali generici e specifici in Polizza), 

    • Franchigie e scoperti sul Danno, 

    • L’estensione della garanzia ai servizi connessi ed accessori,  

    • Le responsabilità personali assicurabili e non,  

    • Le responsabilità per fatto altrui assicurabili e non (appaltatori, subappaltatori, altri),  

    • I soggetti considerati Terzi, I soggetti non considerati Terzi,  

    • I rischi Esclusi dalla garanzia r.c.t., dalle esclusioni “dovute” a quelle “improprie” passando per quelle “scelte”,

    • Clausola Assicurato aggiuntivo e/o Joint Venture e/o Consorzi,

    • La Clausola di Secondo Rischio, le diverse tipologie di stesura e i relativi effetti,

 

  • LA SEZIONE R.C.T. clausole speciali:  

    • Incarichi speciali (Sindacali, Revisioni dei Conti, Amministrazioni):

      • Cessati o In Essere, retroattività e Postuma

      • Solidarietà

      • Sottolimiti

      • Scoperti

      • Opportunità di inserimento nella R.C. “base”

    • Clausole Aggiuntive, a parziale deroga di…,

    • Clausola Sinistri in Serie

    • Perizie e Stime  

    • Certificazioni

    • Danni da interruzione e/o sospensione di Attività di Terzi 

    • La Conduzione dello studio e il Rischio incendio

 

 

  • LA SEZIONE R.C.O.:  

    • Parametro di calcolo del Premio (fatturato o addetti, eventuali limiti) 

    • L’oggetto della prestazione assicurativa,  

    • I soggetti nei cui confronti è operante la prestazione assicurativa,  

    • I soggetti nei cui confronti non è operante la prestazione assicurativa, 

    • Le malattie professionali, operatività retroattiva e postuma 


 

  • SEZIONI R.C.T. E R.C.O. NORME GENERALI:  

    • La regolazione del premio,  

    • Pluralità di assicurati – Sussidiarietà del contratto,   

    • Aggravamento o diminuzione del Rischio 

    • assicurazione per Conto Altrui o per Conto di Chi Spetta  

    • Dichiarazioni inesatte e/o reticenze con Dolo o Colpa 

    • Prescrizione in materia di Assicurazione 


 

  • Elementi connessi

    • Sinistri, come gestirli: in accordo o in disaccordo con l’assicuratore

    • Assistenza Legale esterna, la Polizza di Tutela Legale (prestando attenzione alla coerenza con gli elementi costitutivi della garanzia R.C. - esempio: Retroattività)

    • Tutela Legale, le garanzie in estensione alla R.C. (penale, amministrativa, fiscale, tributaria, rc attiva) 

    • Guida alla verifica della Solvibilità dell'Impresa


 

  • Elementi Collaterali

    • La Responsabilità Civile Patrimoniale per gli Amministratori delle Società tra Professionisti (invito alla specifica formazione)

    • Il Collaboratore del Professionista e/o dello Studio, elementi propri del Rischio e la “coperta corta” della non Firma dei lavori (invito alla specifica formazione)

 

Durata: modulo da 7.5 ore